KICK NO LIMITS

domenica 29 settembre 2013

I figurini in das di LIVIO LUPPI e LUIGI MASCALAITO

Altre due vecchia miniature in das ci sono state regalate da un vecchio amico, provenienti probabilmente dalla scatola da gioco della Adica Pongo "Forza Azzurri" dipinte a mano e dedicate all'indimenticabile HELLAS VERONA della metà degli anni 70!!
E' probabile che piano piano nel suo solaio lui trovi anche il resto dei figurini, che a suo dire, sono ancora integri e ben tenuti!
Speriamo ci faccia altri regali!!!


Con la maglia blu e colletto giallo LIVIO LUPPI e con la maglia gialla e colletto blu LUIGI MASCALAITO.
In mostra nella bacheca del club!!


LUIGI MASCALAITO
Da giocatore la sua carriera è iniziata con l'esperienza nell'Inter, tra il 1958 ed il 1961, con cui disputò solo 3 gare in tre stagioni, esordendo in Serie A il 15 marzo 1959 in Roma-Inter 2-2. Scese di categoria per la stagione 1961/62 che giocò in Serie B con il Catanzaro e di nuovo nel 1962/63, che lo vide in Serie C con il Cesena. Rimase in C anche la stagione successiva, vestendo la maglia del Livorno, con cui guadagnò subito la Serie B. Solo nel 1968 tornò in Serie A con il Pisa e l'anno successivo si trasferì all'Hellas Verona, dove terminò la carriera da giocatore nel 1974.
Continua a leggere 


LIVIO LUPPI
Dopo aver intrapreso l'attività agonistica in Serie D nella Mirandolese, fece il suo esordio in Serie A nella stagione 1964-1965 nelle file del Messina, società dove rimase per cinque anni salvo una parentesi nell'Empoli.
Nel 1970-1971 approdò al Torino che in quella stagione lo utilizzò in 2 occasioni. Nel campionato successivo gioca 17 partite con 2 reti all'attivo.
Nel 1972-1973 venne ceduto all'Hellas Verona in cui militò per sei stagioni collezionando 158 presenze e 34 gol, formando con Gianfranco Zigoni una coppia d'attacco. Segnò una tripletta nel 5-3 con cui la sua squadra batté il Milan.
Nella stagione 1976-1977 si aggiudicò il premio messo in palio dal Guerin Sportivo per l'attaccante più prolifico nel segnare gol decisivi in zona Cesarini.
Nel 1978-1979 venne ceduto al Genoa dove rimase una stagione. Dal Genoa si trasferisce prima alla Pistoiese in Serie B per poi passare al Modena in Serie C.
Successivamente ritorna alla Mirandolese e poi al Vis San Prospero, sodalizio in cui ricopre il duplice ruolo di allenatore-giocatore.
In carriera ha totalizzato complessivamente 144 presenze e 28 reti in Serie A e 89 presenze e 11 reti in Serie B.


Continua a leggere 

**Info da Wikipedia




Nessun commento:

Posta un commento